Aggiungere / disabilitare il repository RPMforge

postato in: Linux | 0

Il repository RPMforge è un repository che fornisce più di 5000 pacchetti, nella maggior parte dei casi pronti all’uso, per CentOS e derivate Red Hat. Molti di questi pacchetti non sono presenti nei repository ufficiali che prediliggono versioni stabili e prodotti consolidati.

Il repository RPMforge è tenuto attivo da un folto gruppo di volontari che si distinguono per la libertà di sviluppo e prediliggono prodotti e versioni “fresche”. 

  In ogni caso va ricordato che RPMforge non sostituisce in alcun modo i repository ufficiali di CentOS ma li affianca evitando di dover compilare i codici sorgenti.

I passi per installare il repository RPMforge sui nostri sistemi operativi sono semplici e variano di poco da distribuzione e distribuzione.

Impostare il repository RPMForge

# wget http://packages.sw.be/rpmforge-release/rpmforge-release-0.5.2-2.el5.rf.i386.rpm

Importare la chiave GPG del repository

# rpm –import http://apt.sw.be/RPM-GPG-KEY.dag.txt

Verificare la chiave

# rpm -K rpmforge-release-0.5.2-2.el5.rf.i386.rpm

dopo la verifica installare il repository  RPMForge

# rpm -i rpmforge-release-0.5.2-2.el5.rf.i386.rpm

salvere il file e riavviare yum.

Ora il repository è pronto all’uso e possiamo installare tutti i pacchetti che vogliamo!

 

Disabilitare il repository RPMForge

Qualora si voglia disabilitare un repository è suffiente andare nella cartella /etc/yum.repos.d, aprire il file del repository da disabilitare  e modificare il record

enabled=1

portandolo a

enabled=0

Eliminare il repository RPMForge

Qualora si voglia eliminare completamente un repository è suffiente andare nella cartella /etc/yum.repos.d ed eliminare il file del repository (es. rm -f rpmforge*).

 

Extra Packages for Enterprise Linux (EPEL)

un altro repository molto interessante si chiama Extra Packages for Enterprise Linux (EPEL).  Questo progetto collaborativo ha come scopo primario il rendere disponibili anche su CentOS e Red Hat tutti quei pacchetti originariamente realizzati per la distribuzione Fedora.

Una lista completa di molti altri repository non ufficiali del sistema operativo CentOS si può trovare nella Wiki ufficiale di CentOS. Nella Wiki è possibile trovare anche molto altro materiale e documentazione riguardante CentOS.

 

Lascia un commento